Myo-inositolo nel trattamento della PCOS

myo-inositolo nel trattamento della pcos

La PCOS è uno dei disturbi più comuni nelle donne in età fertile e rappresenta una causa frequente di infertilità. Se anche tu ne sei affetta, sappi che potrai migliorare le tue possibilità di concepire con un approccio integrato: alimentazione ad hoc da una parte e supplementazione nutrizionale mirata dall’altra. Tra i vari presidi nutraceutici, in particolare è il myo-inositolo nel trattamento della PCOS ad essere davvero un aiuto molto valido.

Il razionale dell’utilizzo del myo-inositolo nel trattamento della PCOS finalizzato alla fertilità

L’efficacia del myo-inositolo nel trattamento della PCOS deriva dalla sua azione di sensibilizzazione dei follicoli all’FSH, l’ormone che ne stimola la maturazione, rendendolo adatta alla fecondazione. I follicoli delle donne affette da PCOS sono carenti di myo-inositolo, per cui faticano a maturare e, di conseguenza non vengono rilasciati dall’ovaio. Non è quindi un caso che questi (ed altri) squilibri ormonali determinino un ciclo spesso anovulatorio e la conseguente infertilità.

Il razionale dell’utilizzo del myo-inositolo nel trattamento della PCOS finalizzato alla riduzione della sintomatologia

L’efficacia del myo-inositolo nel trattamento della PCOS è dovuta anche ad un altro tipo di meccanismo ormonale riguardante l’insulina. La donna affetta da PCOS presenta spesso una resistenza insulinica. Per capirci: ipotizziamo che le cellule abbiano sulle loro pareti dei citofoni e che l’insulina, che si trova all’esterno, stia suonando. Poiché il dispositivo è regolato con l’audio basso, non sempre la cellula si accorge dell’insulina alla porta. Il myo-inositolo agisce in questo scenario aumentando il numero di citofoni per ogni cellula, incrementando quindi le probabilità di produrre un suono apprezzabile all’interno.
Attraverso il riequilibrio ormonale è possibile correggere molti dei segni e dei sintomi che caratterizzano la patologia e che sono concausa dell’infertilità.

Take home message

La presenza della mestruazione non è, di per sé, un segno dell’avvenuta ovulazione. Ecco perché molte donne scoprono di soffrire di PCOS solo quando si sottopongono ad accertamenti per capire come mai fatichino a concepire! Solo i follicoli che contengono buone quantità di myo-inositolo possono maturare per dare ovociti di alta qualità, capaci cioè di essere fecondati per dare vita ad un embrione. Dunque la supplementazione di myo-inositolo nel trattamento della PCOS è utile qualora si cerchi un supporto alla terapia alimentare per normalizzare il quadro ormonale. Considerato quanto questo sia squilibrato nelle donne affette da PCOS e considerato quanto delicato sia lo stato emotivo delle aspiranti madri nella fase di procreazione, meglio evitare il fai da te e rivolgersi ad uno specialista (medico e/o nutrizionista) in grado di fornire un supporto adeguato!

Commenti