I sostituti del pasto non sono efficaci per dimagrire

sostituti del pasto

Mettersi a dieta nel tentativo di dimagrire è qualcosa che va ben oltre il contare calorie. Implica infatti la riorganizzazione delle proprie giornate per ritagliarsi il tempo necessario a fare una spesa consapevole e cucinare; riguarda il rapporto emotivo che ognuno ha con il cibo; ha a che vedere con la capacità di destreggiarsi tra le regole alimentari e le mangiate fuori casa,… Di fronte a tutto questo, sembra che i sostituti del pasto siano la soluzione ideale per conciliare al minimo impegno il massimo risultato: sono rapidi (dato che non necessitano di preparazione), gustosi (così non ci sente a dieta!), pratici per essere portati dovunque.

E allora come mai non risolvono il problema del sovrappeso? Io ho identificato ben 4 motivi per cui faresti bene a stare alla larga dai sostituti del pasto!

1) Il costo elevato. Beh, dirai tu, anche mangiare cibi sani può essere caro… e questo mi porta al prossimo punto!

2) L’assoluta mancanza di educazione alimentare. La maggior parte delle persone che si mette a dieta, vuole dimagrire con la pretesa di non cambiare quelle abitudini scorrette che sono concausa del sovrappeso; e per questo fallisce nella propria impresa. Figuriamoci chi non si (pre)occupa proprio di imparare com’è fatto un cibo, come prepararlo, come abbinarlo, quale qualità scegliere e quale quantità consumare! Non ti sei accorto che non appena qualcuno smette di assumere i sostituti del pasto riprende, con gli interessi, i kili persi? Naturale: non ci si può cibare così a vita e se nessuno insegna come mangiare cibo vero, è facile cadere preda del dieting! Ecco perché un altro punto debole di questo metodo è

3) La mancanza di personale qualificato a sostegno del percorso dietetico. No, quelli che imparano in due weekend come sono formulati i sostituti del pasto che dovranno vendere non sono considerati professionisti! E nemmeno l’estetista o l’amica che si improvvisa coach. Io intendo specialisti con titoli accademici e giuridici, in grado consigliarti la terapia nutrizionale più adatta a te… e non al proprio portafoglio! A questo proposito vorrei ricordarti che

4) Una dieta dimagrante efficace nel promuovere la perdita di grasso non deve essere necessariamente ipocalorica. I sostituti del pasto sono formulati in modo tale da avere un basso contenuto in calorie e un alto potere riempiente (bada bene, non saziante), per cui possono darti risultati parziali se non hai mai perseguito il dimagrimento. Ma in queste condizioni, a patto di mangiare meno, qualsiasi dieta sarebbe efficace (ma anche salutare?)! La parte difficile è smaltire i depositi di adipe dopo essersi sottoposti ripetutamente a diete drastiche. E in questo caso i regimi alimentari da 1.000 kcal non sono proprio adatti. Ma, dopo tutto, che ne sa il coach nutrizionale?!

Ora devi solo decidere quello che pensi sia più giusto per te: un uovo oggi o una gallina domani. Io opterei per una gallina (magari dalle uova d’oro!) domani!

Commenti

error: Contenuto protetto!